Influenza dei social media sulle vendite della moda

Cari lettori di Fashion Smile, ecco per voi un nuovo articolo dedicato al mondo della moda. Nel post di oggi andremo ad analizzare una ricerca in merito all’influenza dei social media sulle vendite della moda. Buona lettura

Influenza dei social media sulle vendite della moda

Più della metà degli utenti di Facebook e Instagram hanno acquistato prodotti mentre scorrevano i loro social media.

C’è qualcosa da dire sul senso di comunità quando si tratta di chi e cosa gli utenti seguono sui social media. I consumatori ripongono molta fiducia nelle esperienze e nelle raccomandazioni di persone che potrebbero non conoscere di prima mano. Di conseguenza, i social media si sono trasformati da un luogo di condivisione a un luogo di scoperta, e anche di shopping, in particolare per quanto riguarda la moda.

Il NPD Group ha recentemente intervistato i consumatori per determinare come vengono a conoscenza o scoprono i marchi di moda e i rivenditori. Facebook, Instagram e Pinterest sono arrivati in cima a questa lista, educando rispettivamente il 41%, 35% e 21% dei consumatori sui marchi. Quando è stato chiesto quali piattaforme hanno convertito la pubblicità e altri contenuti in acquisti effettivi, poco più della metà (51%) ha detto che i contenuti di Facebook e Instagram hanno portato all’acquisto di prodotti.

“La pandemia ha accelerato lo spostamento in corso della vendita al dettaglio dai negozi brick-and-mortar all’acquisto online negli anni a venire”, ha detto Maria Rugolo, analista del settore abbigliamento per NPD. “Pronti o no, con i consumatori riparati a casa l’anno scorso, la vendita al dettaglio di moda aveva bisogno di adattarsi, e questo adattamento doveva avvenire rapidamente”. Con questo cambiamento, anche l’acquisto d’impulso si è spostato. Poiché queste piattaforme rendono l’acquisto ancora più facile, con lo shopping one-click e la possibilità di acquistare istantaneamente, i social media continueranno a guadagnare più attenzione per gli acquisti d’impulso”.

In un recente sondaggio sulla leadership di pensiero fatto in collaborazione con il partner CivicScience, quando NPD ha chiesto ai consumatori se avessero fatto qualche acquisto non pianificato di abbigliamento, calzature o accessori mentre scorrevano i social media, i consumatori più giovani hanno detto di essere più inclini a comprare d’impulso. Infatti, un consumatore su tre di età compresa tra i 13 e i 24 anni ha avuto una sorta di interazione di acquisto quando si trattava di moda e social media. Il 12% ha detto di aver fatto un acquisto non pianificato, il 17% ha detto di non essere contrario a farlo in futuro, mentre solo il 6% ha detto che non acquisterebbe più prodotti di moda attraverso i siti di social media.

“Stiamo osservando da vicino anche le opzioni di coinvolgimento dei social media, come il livestreaming”, ha aggiunto Rugolo. “Anche se ancora piccolo rispetto ad altre modalità di scoperta, il livestreaming converte in acquisti circa allo stesso tasso delle piattaforme più grandi. È chiaro che i consumatori che usano il livestreaming sono coinvolti”.

 

Conclusioni

Il nostro post dedicato a scoprire l’Influenza dei social media sulle vendite della moda è giunto al termine. Speriamo come sempre di avervi offerto qualche utile informazione e vi invitiamo a farci sapere le vostre opinioni attraverso l’apposito spazio dei commenti o la pagina contatti. Un grande saluto da Fashion Smile. Alla prossima!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Exit mobile version